Disbiosi intestinale: se ci fosse una parassitosi?

Da tantissimo tempo, come equipe sanitaria, stiamo osservando sempre più pazienti che lamentano disturbi del tratto digerente e che non si risolvono con le consuete terapie che da decenni sono largamente usate e collaudate.

Un intestino in equilibrio=EubiosiSpesso, dopo un iniziale beneficio per il cambio di PH del sistema digerente, si instaurano meccanismi di reattività intestinale che possono evolvere in diaree non controllabili, se non attraverso l’utilizzo di ulteriori farmaci preposti a bloccarle.

Ma ci siamo mai chiesti cosa sia la diarea?

Una malattia? Spesso viene trattata come tale!

Noi di EasyNoDiet, in tutti questi anni, l’abbiamo sempre considerata un sintomo!!!

Adesso vi spieghiamo il perché.

La diarrea è L’UNICO modo che il corpo ha di allontanare, il più velocemente possibile, tutto ciò che considera non solo inutile, ma soprattutto estremamente pericoloso!

Pensiamoci, quando ci succede di avere un attacco diarroico!! E’ UNO STRAORDINARIO MECCANISMO DI DIFESA ma anche un campanello d’allarme nel comunicarci che dentro, prima nell’intestino tenue (il MALT intestinale), poi nel colon, qualcosa si sta lamentando per la presenza di sostanze o elementi estranei attivi.

Dentro il nostro MALT intestinale convivono molteplici tipologie di germi utili, capaci di sintetizzare vitamine ed altri elementi utili alla biochimica interna, che supporta i singoli organi.

Le popolazioni utili sono grossolanamente divise in funghi e batteri, tra cui spiccano candida ed enterococchi come i coli.

Quando il loro equilibrio è stabile siamo, a tutti gli effetti, in eubiosi.

Quando il rapporto si altera a favore di una o l’altra popolazione si crea, se non corretto velocemente, uno stato di disbiosi.

Il risultato? A breve termine PATOLOGIA.

In questo caso anche la candida, che di solito svolge in quantità contenute una funzione di sostegno, può crearci molti problemi: dapprima intestinali, poi per diffusione all’apparato urinario e riproduttivo.

Piccolo esempio: infezione acuta=Antibiotico

Otto giorni dopo vaginite da candida.

Chi non ha mai sentito parlare di questo ”circolo vizioso”?

In quel preciso istante, ciò che di solito ci aiuta, ci sta parassitando!!

A proposito di parassiti, ultimamente sono in netto aumento anche le forme macro di parassitosi.

Tenie, ossiuri e altre forme legate al consumo di pesce crudo (se si mangia sushi non adeguatamente trattato con il freddo!) sono largamente sottovalutate.

In realtà non sono così rare e i sintomi sfumati  (ad esempio alcuni mal di pancia intermittenti dopo il pasto , nausea, prurito notturno, dimagrimento, diarrea, macchie cutanee con reazioni tipo orticaria, ecc.), che durano magari per anni, ci devono portare ad escludere, con esami specifici, una parassitosi che potrebbe essere presente da molto tempo e che si manifesta in seguito (ad esempio, nelle  forme da teniasi), con riscontri oggettivi legati alla  crescita del parassita  in  forma  adulta,  di esemplari  lunghi fino a due metri e mezzo  nell’arco di pochi anni.

Allora, sarebbe utile,consumare carne di maiale, di bovino e di pesce molto ben cotta e imparare ad osservare le proprie feci !!!

Le forme larvali, nelle macro parassitosi, a volte sono visibili anche a occhio nudo.

Un intestino in eubiosi, quindi sano, ha decisamente meno possibilità di permettere l’impianto di forme parassitosiche, anche solo in virtù del suo PH  ottimale, che è una meravigliosa barriera di difesa contro queste forme difficili spesso da identificare.

Lo staff di easynodiet 

i 5 perchè EasyNoDiet: quando uno yogurt non basta!!!

Bruciore di stomaco.

Tanti pensano che questo disturbo sia dovuto  solo ad una alimentazione scorretta (per la maggior parte l’uso di lievitati chimici che aumentano in maniera esponenziale la CO2 dilatandolo) ma non è solo questo.

La digestione è modulata principalmente dalla funzionalità intestinale perciò un intestino che lavora bene (eubiosi) e che si svuota in maniera congrua dopo il pasto, fa lavorare bene a cascata tutti gli organi deputati alla digestione, stomaco compreso.

Ci avevate mai pensato?


Stipsi, transito rallentato, diarrea, colite

Questi disturbi intestinali, sono assolutamente ascrivibili ad una identificazione da parte del MALT intestinale (matrice che sa riconoscere elementi ed alimenti) che decide come utilizzare quello che noi introduciamo ai fini nutrizionali ed immunitari (caseina di latte vaccino per la maggior part delle persone stipsi, per una piccola percentuale diarrea immediata).

Per capirci… stipsi non so come utilizzare questa sostanza…. Diarrea aiuto! Questa sostanza mi fai male, la elimino immediatamente.

Questo quadro in entrambi i casi, porta allo sviluppo di una infiammazione intestinale che si chiama colite.

Ci avevate mai pensato?


Flatulenza, meteorismo

La pancia gonfia, durante tutto il giorno e a volte durante anche la notte è sempre sinonimo di una elevata fermentazione intestinale.

Una delle principali responsabili è la presenza di una cattiva popolazione di germi che sono  di tipo fermentativo (ad esempio candida) che non aiutano ad avere un transito corretto ed impediscono l’assorbimento degli alimenti, non concorrono a produrre vitamine utili alle funzioni vitali, inoltre questo quadro peggiora in maniera esagerata con l’uso dei carbonanti (CO2 lieviti chimici presenti in tutti i prodotti da forno, anche in piccole quantità spesso non dichiarate).

Ecco perché risulta importantissima la bonifica intestinale.

Meteorismo e flatulenza sono i precursori della colite.

Ci avevate mai pensato?


Stanchezza cronica

Una delle patologie emergenti dell’ultimo ventennio alla quale non si riesce ad oggi a dare una connotazione scientifica, forse siamo riusciti ad identificare da dove può avere origine.

Cosa mangiamo durante il giorno? Eccessive quantità di carboidrati? Collocati nella prima parte della giornata? (colazione e pranzo) ricchi di cereali e lievitati?

Determinano una disbiosi di tipo alcolico fermentativa che origina una drastica riduzione dell’assorbimento del ferro, importantissimo per la distribuzione dell’ossigeno in tutto il corpo.

Cosi fin dal mattino litighiamo con l’insulina, mettiamo in condizione il pancreas a non gestire i picchi glicemici inoltre, fin dalle prime ore della giornata assorbiamo grandi quantità di tossici che sono i lieviti chimici e metalli pesanti deleteri per il sistema immunitario. (sono stanca, sono spossata, non mi “tiro dietro” vorrei dormire e se uso un carboidrato al mattino o a mezzogiorno, tipo la pasta, lasciatemi dormire fino alle quattro del pomeriggio… continuo a sbadigliare!)

Non stiamo dicendo che i carboidrati da cereale vanno eliminati, ma forse vanno collocati in un’altra parte della giornata (alla sera, favorendo il riposo notturno).

Ci avevate mai pensato?


Instabilità umorale

Gli ultimi studi hanno identificato come l’utilizzo di certi alimenti (latte vaccino e suoi derivati contaminati da metalli pesanti presenti nell’alimentazione dei bovini e non solo) come possibili elementi tossici che passano la barriera cerebrale interferendo in maniera spaventosa nella distribuzione delle sostanze stabilizzatrici dell’umore.

Vi siete resi conto di come è cambiato il comportamento dei bambini fin dalla tenera età, inquieti, agitati, reattivi, irritabili, con sonni disturbati e molto spesso già con problematiche allergiche fin da lattanti? (dermatiti atopica).

Un intestino in disbiosi, sovraccaricato da elementi tossici, ha una scarsa capacità di assorbire  quelli che sono i sali minerali e le vitamine soprattutto quelle del gruppo B importati per la funzione neurologica, cerebrale ed intellettiva non solo del bambino ma  anche dell’adulto.

Magnesio, calcio e potassio uniti ad una carenza di ferro sono i principali elementi  che non riescono ad essere assorbiti e peggiorano il quadro umorale.

Ci avevate mai pensato?


Hai trovato interessante queste informazioni?

Se vuoi, gratuitamente, puoi iscriverti alla nostra NewsLetter EasyNoDiet, consentendoci di aggiornarti, via e-mail, al fine di aiutarti a migliorare il tuo benessere.

Oppure puoi iscriverti al servizio, attraverso la registrazione dei tuoi dati anagrafici.

 

EasyNoDiet